CONTRO IL LOGORIO DELLA VITA MODERNA, LA TECNICA DEL FLOATING

In un mondo sempre più caotico in cui la corsa contro il tempo è una costante di tutte le nostre attività quotidiane a casa o al lavoro, occorre trovare un metodo per staccare la spina, annullare per un momento tutte le fonti di stress e concentrarsi su se stessi. Dedicarsi al rilassamento in maniera regolare, specie nei periodi in cui si vive una forte tensione a livello fisico ed emotivo è fondamentale per assicurare al corpo il benessere di cui ha bisogno per funzionare correttamente e alla mente il giusto riposo, necessario a potenziare le prestazioni e la capacità di concentrazione.

Tra le tecniche di rilassamento più all’avanguardia vi è il cosiddetto “floating”: si tratta di un’immersione all’interno di una vasca contenente una soluzione composta al 30% di sale di Epsom. Questa precisa concentrazione salina fa sì che il corpo possa facilmente galleggiare sull’acqua (la traduzione di floating è infatti “galleggiamento”) e la vasca (floating pod) può essere tenuta aperta oppure chiusa, al fine di aumentare la sensazione di isolamento dagli stimoli esterni.

Il floating è un ottimo sistema per ottenere in modo efficace una sensazione di relax profonda poiché elimina per un significativo lasso di tempo tutte le possibili fonti di tensione permettendo al cervello di liberarsi dall’affaticamento: scaricare stress e pensieri negativi aumenta la qualità del lavoro sia in termini di creatività e problem solving, sia in termini di capacità di concentrazione. Altri vantaggi immediati derivanti da questo trattamento toccano in particolare le donne: la distensione dei muscoli permette infatti di affrontare meglio la sindrome premestruale e i disturbi della gravidanza, di migliorare la qualità del sonno e di preparare il corpo alla grande prova del parto. Anche chi pratica sport in modo intenso o chi soffre di sciatalgia può trarre grande giovamento dal floating grazie alla sua intensa azione decontratturante e tonificante.

PERCHÉ I SALI DI EPSOM?

Sin da tempi antichissimi, il sale è considerato uno dei tesori più preziosi del nostro pianeta: in base al luogo in cui ha origine la sua produzione, varieranno le caratteristiche e la composizione, e ogni tipo di sale assume dunque proprietà differenti. I sali di Epsom si ottengono dall’acqua presente all’interno di una omonima sorgente di magnesio che si trova nel Surrey, in Inghilterra, e hanno una composizione differente dai sali tradizionali grazie alla presenza di magnesio e zolfo. Grazie alla sua naturale azione antinfiammatoria, il sale di Epsom ha innumerevoli applicazioni, dal campo della botanica alla fisioterapia, ed è un vero e proprio toccasana per tutto ciò che riguarda la corretta funzionalità del fegato e dell’intestino, il benessere della pelle, il trattamento di contratture e strappi muscolari.